CHIRURGIA ORALE E PARODONTOLOGIA

CHIRURGIA ORALE

La chirurgia orale si occupa degli interventi chirurgici come: estrazioni ed asportazioni di cisti, operazioni di chirurgia parodontale e di implantologia, innesto di osso sintetico e rialzo del seno mascellare (in caso di preparazione per impianti).

Grazie ai nuovi approcci con il laser, all’utilizzo di anestesia, sedazione e gestione farmacologica pre e post-operatoria la chirurgia è molto più semplice da affrontare. Risulta praticamente indolore sia durante che dopo l’intervento.

PARODONTOLOGIA

La parodontologia si occupa delle terapie legate alle patologie delle gengive e dei tessuti molli, denominate parodontopatie.

La più frequente è la “malattia parodontale cronica”, nota come piorrea, che può portare alla perdita dei denti. Tale malattia colpisce il parodonto, cioè l’insieme delle strutture che circondano il dente e lo mantengono ancorato all’osso.

A causa delle malattie paradontali possono presentarsi due distinte conseguenze:

  • Recessione gengivale: la gengiva appare più bassa e di conseguenza il dente più lungo;
  • Tasca parodontale: formazione di uno spazio vuoto che diviene preda di batteri.

Nei casi meno gravi, la malattia parodontale si può curare in modo non chirurgico mediante curettage (pulizia delle tasche gengivali) e scaling/root planning (pulizia profonda delle radici), per rimuovere placca e tartaro. La mancata cura dell’infezione provoca il suo avanzamento in profondità per cui la gengiva si allontana dal dente, l’osso viene distrutto e i denti diventano mobili ed infine cadono.

In casi particolari è possibile avvalersi dell’assistenza del dott. Paolo Carducci, specialista in anestesia e rianimazione, che può eseguire tecniche di sedazione cosciente.