gnatologia e disturbi dell'atm

Il problema potrebbe essere legato al sistema masticatorio e alle sue relazioni con il resto del corpo.
La gnatologia è quella parte della odontoiatria che studia i rapporti e le funzioni tra mascellari, denti, Articolazione Temporo-Mandibolare, muscoli e il sistema nervoso.

Esiste una stretta relazione tra il corretto contatto tra le due arcate dentali, i muscoli mandibolari e le ossa cranio-mandibolari: la gnatologia si occupa proprio di studiare e ripristinare il corretto equilibrio tra questi distretti risolvendo la sintomatologia che ne deriva.

L’ATM (acronimo appunto di Articolazione Temporo- Mandibolare) articola l’osso mandibolare con l’osso temporale, in particolare connette il condilo mandibolare con la fossa glenoidea del temporale interponendo fra loro un menisco.

Tra le patologie evidenziabili nel settore, la patologia a carico dell’ATM risulta una delle più complesse. Una visita gnatologica può mettere in luce la presenza di malocclusioni, disordini dell’articolazione temporo-mandibolare o cranio-cervico-mandibolari.

La terapia utilizzata in gnatologia è il “bite”, una placca in resina o silicone, che migliora la chiusura delle arcate dentarie e ristabilisce la loro posizione corretta.

Ad occuparsi di questi casi nel nostro studio è l’odontoiatra e gnatologo dott. Emanuele Puzzilli.