La pulizia dei denti, cos’è e perché è importante farla

L’igiene dentale, più comunemente conosciuta come pulizia dei denti professionale, è un’attività fondamentale per mantenere belle in salute la dentatura e la bocca. La normale igiene orale, ovvero il quotidiano lavarsi i denti che ognuno fa a casa propria, da sola non è sufficiente a garantire una perfetta “manutenzione” del sorriso, sia in termini estetici che di benessere. Ci infatti numerosi fattori che sfuggono alla pulizia casalinga e richiedono l’intervento di uno specialista, con mezzi professionali. Farlo significa mettersi a riparo da conseguenze più gravi, come patologie gengivali e parodontali.

Durante una seduta di pulizia dei denti, l’igienista dentale si occupa essenzialmente di tre cose: rimozione della placca, ablazione del tartaro, lucidatura della superficie dei denti. Inoltre, l’igienista può prescrivere collutori e probiotici orali da banco, per riequilibrare la flora della bocca.

La rimozione della placca


La placca è il nemico principale dei denti, perché responsabile delle carie. Un agglomerato di batteri e residui di cibo che tende ad annidarsi negli spazi interdentali, nei difetti dello smalto e in prossimità delle gengive. In autonomia, può essere rimosso utilizzando con attenzione e regolarità spazzolino da denti e filo interdentale. Per un’eliminazione profonda e totale, però, bisogno rivolgersi periodicamente a un igienista.

L’ablazione del tartaro


Con il tempo, la placca depositatasi negli interstizi dentali tende a solidificarsi e a trasformarsi in tartaro. Anche in questo caso, la pulizia dei denti è fondamentale per andare a rimuovere in modo meccanico tutti questi depositi solidi.

La lucidatura dei denti


La lucidatura è la fase finale della procedura di igiene, quella che va ad eliminare tutte le imperfezioni presenti sulla superficie dei denti: macchi e irregolarità. L’obiettivo è quello di togliere tutti i possibili elementi che potrebbero favorire un futuro nuovo accumulo di placca e tartaro. Anche se migliora la brillantezza dei denti, la lucidatura è un procedimento diverso dallo sbiancamento e non ha una finalità prettamente estetica.

Scopri di più sullo sbiancamento dentale

Ogni quanto va fatta la pulizia dei denti?

Normalmente, la frequenza ideala per sottoporsi a igiene dentale è di 6 mesi, quindi 2 volte ogni anno. In presenza di infiammazioni o altre problematiche gengivali, però, può essere utile farla più spesso.

Il costo della pulizia dei denti

La pulizia dei denti è una procedura abbastanza ordinaria, che non ha un costo eccessivo. Ovviamente il prezzo può variare a seconda dei prodotti utilizzate e dell’esperienza dell’igienista. Per questa ragione, è sconsigliabile rincorrere sempre il prezzo più basso, con il rischio di ritrovarsi sottoposti a lavori approssimativi, poco efficaci o addirittura dannosi per l’estetica e la salute.

Fissa un primo appuntamento gratuito

Studio di RomaStudio di Milano