Denti macchiati, le faccette dentali come soluzione definitiva 

Avere denti macchiati è un fenomeno tanto comune quanto sgradevole. Le faccette estetiche possono essere la soluzione, soprattutto quando non è possibile intervenire con un rimedio più specifico, come lo sbiancamento dentale. I veeners, applicati sulla superficie dei denti, consentono di coprire completamente qualsiasi tipo di macchia.

Vietato arrendersi ai denti macchiati 

Abbiamo già affrontato in modo approfondito il tema dei denti macchiati, un problema “evidente”, che crea imbarazzo perché sporca il sorriso. Senza trascurare il fatto che, molto spesso, le macchie sui denti rappresentano la spia di un problema più profondo di un “semplice” difetto estetico. I denti macchiati, infatti, possono rivelare la presenza di carie, oppure un atteggiamento di trascuratezza verso l’igiene orale.

Quindi, lavare i denti regolarmente, sia con lo spazzolino che con il filo interdentale, e sottoporli a periodica pulizia professionale è il primo passo per evitare che si formino la maggior parte delle macchie. Ma cosa si può fare quando il danno è già fatto? Di certo non bisogna arrendersi e accontentarsi di un sorriso non più perfetto. Di soluzioni ce ne sono diverse. La più immediata, quella che probabilmente viene in mente per prima, è lo sbiancamento dentale. Uno sbiancamento professionale, ovviamente, realizzato dall’odontoiatra. Questa, però, non è l’unica strada percorribile. Un’alternativa è rappresentata dall’applicazione delle faccette dentali estetiche.

 

Le faccette estetiche per eliminare le macchie dai denti 

I veeners sono una delle innovazioni dell’estetica dentale più amate e più in voga. Tra le tante applicazioni che possono avere c’è anche quella sui denti macchiati. Da un punto di vista pratico, infatti, le faccette non sono altro che delle sottili lamine di ceramica che si applicano sulla superficie esterna dei denti, andandola a coprire completamente. Rispetto allo sbiancamento, quindi, rappresentano una soluzione più drastica. D’altra parte, però, sono anche poco invasive, la loro applicazione è rapida e hanno una durata molto lunga nel tempo, che permette di ottimizzarne al meglio il costo.

L’effetto che regalano in bocca è assolutamente naturale. Al momento della progettazione dell’intervento, infatti, viene scelto il colore dei veeners, che devono accordarsi perfettamente con i denti “veri”. A questo punto si procede con la preparazione della superficie dentale, attraverso una leggera limatura, un’attenta pulitura e la successiva applicazione della resina adesiva. Su di questa vengono poi appoggiate le faccette, e il lavoro è completato.

Tutto quello che c’è da sapere sulle faccette dentali estetiche