Il mal di denti è uno dei dolori più temuti: forte, insistente, a volte pulsante. Quali sono i rimedi per calmarlo e farlo sparire. Utili alleati sono i farmaci antinfiammatori e antidolorifici. Attenzione anche a come si lavano i denti e a ciò che si mangia.

Alzi la mano chi non ha mai sofferto di mal di denti? Se esiste qualcuno che non ha mai provato questo dolore, può ritenersi una persona davvero fortunata. Perché il mal di denti è una delle manifestazioni dolorose più forti e fastidiose che il corpo umano può subire. A volte esplode all’improvviso e può rendere davvero impegnativa qualsiasi attività quotidiana, perché assorbe completamente l’attenzione e i pensieri. Per non parlare del mal di denti notturno, magari pulsante, che impedisce di dormire. Quando succede, come si può porre rimedio? Come si ferma il mal di denti?

Prevenire il mal di denti: prendersi cura della salute orale

Dei rimedi per contrastare il mal di denti, per fortuna, esistono. Prima di analizzarli, però, è necessario fare una premessa. Il dolore non è la vera malattia ma solo il sintomo di un problema. Questo significa che per identificare la cura più efficace bisogna prima capire bene di cosa si soffre. Ad esempio, in molti casi un mal di denti rivela l’esistenza di una carie o di un’infezione dentale. In questi casi, si può intervenire immediatamente per bloccare il dolore ma bisogna poi recarsi dal proprio dentista di fiducia per curare il problema all’origine, altrimenti continuerà a peggiorare.

Anche contro il mal di denti, quindi, l’arma più efficace è la prevenzione, che significa:

Come calmare il mal di denti

A volte, però, anche seguendo tutte le indicazioni, problemi dentali possono sorgere ugualmente. Ed ecco comparire il fastidiosissimo mal di denti. Siccome non sempre ci si può recare immediatamente dal proprio dentista, bisogna capire come fare per calmarlo. Se chiedete in giro, di rimendi contro il mal di denti e di buoni consigli per farlo passare ne troverete moltissimi. Rimedi naturali, casalinghi o della nonna. La cosa migliore, però, è affidarsi sempre alla medicina.

Soprattutto quando il mal di denti è molto forte, l’unica possibilità è l’assunzione di antidolorifici e antinfiammatori. Ovviamente, come già detto, questi farmaci alleviano il dolore ma non risolvono il problema che lo causa, quindi sono dei palliativi momentanei. Contro un mal di denti persistente, inoltre, può essere efficace anche l’applicazione localizzata di ghiaccio.

Allo stesso tempo, è molto importante evitare di compiere azioni che potrebbero peggiorare la situazione. Alcune persone, ad esempio, quando hanno dolore ai denti, cercano inconsciamente di recuperare l’igiene orale che hanno trascurato in precedenza. Ed è così che ci si accanisce con spazzolino e filo interdentale su denti e gengive. Il rischio, però, è di acuire le sofferenze, andando a sollecitare zone già infiammate. La regola, in questi casi, è continuare con la pulizia ma utilizzando tutti gli strumenti con delicatezza.

Infine, un ultimo accorgimenti contro il mal di denti: fare attenzione a ciò che si mangia. Meglio evitare cibi e bevande troppo calde o troppo fredde, così come tutte quelle che sollecitano troppo i denti (come i cibi duri o croccanti).